IN VIAGGIO CON PAOLA - Diario di un'apertura 2/ L'amore, per andarsene...

user warning: Unknown column 'u.signature_format' in 'field list' query: SELECT c.cid as cid, c.pid, c.nid, c.subject, c.comment, c.format, c.timestamp, c.name, c.mail, c.homepage, u.uid, u.name AS registered_name, u.signature, u.signature_format, u.picture, u.data, c.thread, c.status FROM comments c INNER JOIN users u ON c.uid = u.uid WHERE c.nid = 238 AND c.status = 0 ORDER BY c.thread DESC LIMIT 0, 50 in /web/htdocs/www.valeriopiccolo.com/home/modules/comment/comment.module on line 992.

Il pezzo più bello - secondo me, certo - di quest'ultimo album di Paola Turci non faccio che canticchiarlo da giorni. A volte me lo ritrovo in mente la mattina, appena sveglio. A volte capita che si faccia largo tra le mie labbra mentre accordo la chitarra prima di provare i miei, di pezzi. E' successo anche per tutto il viaggio che mi ha portato a Forlì, mentre mi avvicinavo alla prima tappa, alle prime pagine di questo nuovo racconto ancora tutto da leggere. Mormoravo questo bel pezzo, dal titolo altrettanto bello e singolare, "La Seconda Canzone".

Il fatto è che subito, al primo capoverso, questa traccia ti afferra il cuore, dentro, e non te lo molla per un bel po'. Innanzitutto per il tempo necessario a far scorrere queste parole: "L'amore, per andarsene, non sceglie il giorno giusto".

Mi ricordo che all'inizio, ascoltandolo, avevo pensato dicesse: "L'amore, per andarsene, SCEGLIE il giorno giusto". Invece era "NON sceglie". Da allora, però, ho riflettuto sul fatto che l'amore, secondo me, lo decide davvero un giorno giusto, quando se ne va. A me, almeno, è successo così. O forse a me è stato un caso in cui valevano entrambe le versioni: un giorno "non giusto" nella sua essenza, ma "giusto" nel suo tempismo. Non giusto perché quell'amore credo non dovesse mai andarsene, ma giusto perché allo stesso tempo doveva fare subito spazio ad altro. A qualcosa di più giusto, appunto.

Domenica scorsa, invece, è stato sicuramente un giorno giusto, oserei dire perfetto, per tornare alla musica dal vivo. E un po' ve lo voglio raccontare, se permettete. Perché fare da aperitivo a Paola, in una piazza così giusta come quella di Forlì, è stata un'emozione robusta, lunga, piena. E me la sono gustata tutta. Tutta per me.

Vi voglio raccontare, ad esempio, della mia mini-scaletta. Di "Overture", l'introduzione, il preludio, la porta d'ingresso in un mondo di note. L'approccio, insomma. Dell'immancabile "Pioggia Di Stelle", che ti fa oscillare dolcemente la testa di qua e di là. Di una toccante "Verde", suonata sull'onda ritmica della mia loop station, per andare a chiudere il breve set e prendere applausi davvero caldi da un pubblico rispettoso e attento com'è difficile aspettarsi da una piazza che è lì sì, ma ovviamente non per te.

Poi vi voglio raccontare della curiosa coincidenza che ha portato lì, tra quella gente, quattro quinti della mia famiglia. O del ragazzo che - mentre mi godevo sotto al palco, dopo la mia performance, il concerto di Paola - ha mollato un attimo la sua ragazza per venire da me e dire "Ma eri tu quello che ha suonato prima della Turci? Gran belle canzoni, bravo!". E infine di Cristiana che, come sempre, mi accoglie a Bologna con tutta la sua famiglia e tutto l'affetto del mondo, e che stavolta mi ha fatto trovare questa bellissima sorpresa che vedete qui in foto. Cristiana è una ricercatrice di Linguistica all'Università di Bologna, e gioca tanto con le parole. In questo caso ne ha messa una in una provetta - una provetta di quelle "vere", di quelle che facevano una volta e che solo lei sa dove trovare - e ne ha creato un ciondolo da portare al collo.

Amore. Inutile dire che la parola era quella. Amore.

Perché anche se l'amore se n'è andato, è un momento in cui sento tanto amore intorno alla mia musica. E arriva da tante direzioni diverse, ma tutte molto, molto intense. Spero di ritrovarlo anche domenica a San Salvo, dalle parti di Chieti, dove scriveremo un'altra pagina di questo racconto che, per me, comincia ad avere il sapore di un romanzo.

Stay tuned!!