COME GAUDI’

(v. piccolo)

Se fai così stai pensando al mare
Ipnosi blu, sabbia da accarezzare
E’ quel filare di silenzi all’improvviso che
Mi fa sospettare

E già lo so dove si va a finire
A fare orecchie a mille libri e cartine
Perché secondo il nostro rituale non è vero che
Partire è come morire

Però mi piace quando ti sorprendo lì
A contemplare itinerari sconosciuti
Serena come una scultura di Gaudì
Il modo tutto tuo che hai di amare

Tra poco sì, torni quella di sempre
Biglietto in tasca, non mancherà più niente
E intanto pagine di capitali, storia e geografia
Ti affollano la mente

Amo svegliarmi e ritrovarti ancora lì
Addormentata sull’atlante consumato
Serena come una scultura di Gaudì
Il modo tutto tuo che hai di amare